Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie.

Musica

L’attività di musicoterapia è svolta in piccolo gruppo e condotta da un musicoterapista. Ha una durata di un’ora circa. I gruppi vengono formati in base alle capacità dei partecipanti e alle loro dinamiche relazionali.

Le abilità musicali e non musicali sono sviluppate attraverso il coinvolgimento in attività come cantare, suonare strumenti o muoversi a ritmo di musica; esprimere se stessi, comunicare con questi mezzi, rappresentano esperienze positive e gratificanti che inducono sensazioni di piacere e di benessere che costituiscono una forza motivante per l’apprendimento stesso e inducono cambiamenti e trasformazioni nell’individuo.

Il suono musicale strutturato ha un grande potere come mezzo estetico di stimolazione sensoriale e la sua corrispondenza con le sensazioni umane ne fa una forza di integrazione sia interpersonale sia intrapersonale; servendosene come catalizzatore, la percezione e l’espressività si trovano in un mezzo nuovo e ampio, con nuovi e ampi significati.

Lo scopo ultimo consiste nel trasferire le competenze ottenute all’interno dell’attività ad altre situazioni di vita e accompagnare la persona verso una partecipazione attiva nel mondo esterno.

Lo “strumento” musica deve diventare, per la persona, un interesse nuovo e piacevole, un divertimento, un mezzo per stare bene, comunicare emozioni, scaricare le tensioni, elaborare e contenere stati d’animo sublimando il proprio malessere.

Successivamente o, quando possibile, parallelamente a questa importante finalità, é possibile rivolgersi verso obiettivi più specificamente educativi (favorire la socializzazione, la comunicazione, la collaborazione e l’interazione con gli altri, ecc.), obiettivi trasversali, meno intrinsecamente legati alla pratica musicale (potenziare le capacità mnemoniche, l’attenzione, la concentrazione, ecc.) e obiettivi didattici (migliorare le capacità di discriminare suoni, di seguire un ritmo, di utilizzare la voce per il canto, ecc.).

Il musicoterapista opera inoltre nell’intento di migliorare l’adattamento affettivo e di favorire lo sviluppo di un senso di sé che nasce in rapporto agli stimoli musicali.

L’attività concretamente si svolge per un gruppo all’interno della cooperativa, per l’altro  si è sperimentato l’utilizzo di una sala prove all’interno di un’altra cooperativa.

Parallelamente vengono create occasioni affinchè le competenze acquisite all’interno dell’attività possano essere trasferite all’esterno e/o diventare utili ad altri: concerti presso scuole o manifestazioni di vario genere; educazione musicale presso una scuola materna.

Monday the 25th. Via XXV Aprile, 2 – 20060 Cassina de’ Pecchi MI || coopgermoglio@tiscali.it || P.Iva. 11921780158